quinta-feira, 22 de setembro de 2011

A lampedusa la tensione si trasforma in guerriglia

 A lampedusa la tensione si trasforma in guerriglia
Verdi: il governo è politicamente responsabile: concentra immigrati e ha abbandonato lampedusani. 
La tensione che da tempo percorre Lampedusa per l'insostenibile situazione degli immigrati si è trasformata in disordini e vera e propria guerriglia. I cittadini esasperati si sono rivoltati contro gli immigrati e gli immigrati contro la polizia: decine di feriti, sindaco asserragliato con un bastone in una stanza, bambini chiusi nelle scuole dove possano essere più al sicuro. 
La miccia che ha acceso l'incendio è stato, letteralmente, il fuoco appiccato ieri da alcuni maghrebini al centro di accoglienza a cui si è aggiunta stamattina la reazione degli isolani, che vedendo gruppi di immigrati muoversi in libertà per l'isola, ne hanno aggrediti alcuni a suon di sassate. Aggrediti anche un giornalista e un operatore di Sky, colpevoli di rappresentare quei media che 'diffondono un'immagine distorta dell'isola', mentre circa trecento immigrati manifestavano per la città. 
Gli scontri fra polizia ed extracomunitari proseguono ancora oggi, fra cariche della polizia e improvvisate intifade. La situazione è lontana dal ritornare alla normalità e, come commenta lo stesso segretario generale del sindacato di polizia Coisp, «quello che succede a Lampedusa è la prova dell'incapacità del governo. Se ci scapperà il morto sappiano quei politici che oggi dormono o stanno a guardare, che non accetteremo lacrime istituzionali o inutile solidarietà». 
Per il presidente nazionale dei Verdi Angelo Bonelli «il governo é politicamente responsabile per l'esplosione del conflitto tra cittadini, forze dell'ordine e migranti. Non solo l'esecutivo non è stato in grado di gestire gli sbarchi – continua il leader ecologista - ma ha abbandonato a se stessa l'isola e i Lampedusani, nascondendo il problema e portando all'esasperazione gli animi». 
Il presidente del 'Sole che ride' non usa mezzi termini: «concentrando gli immigrati e facendo orecchie da mercante alle richieste d'aiuto della popolazione di Lampedusa - conclude - il governo ha prodotto un vero e proprio disastro creando, giorno dopo giorno, una bomba ad orologeria che prima o poi sarebbe esplosa, con le conseguenze drammatiche che tutti abbiamo sotto gli occhi». 
Fonte: REDE Os Verdes/Verdi Italy

Nenhum comentário: